La tutela dei dati personali tra nuove esigenze e riforme normative


Il presente articolo contiene informazioni di carattere generale e non sostituisce in alcun modo l’assistenza di un avvocato. Per maggiori informazioni sul tema e sui servizi offerti dallo Studio Legale Giannone, Vi invitiamo a contattarci scrivendo a info@studiolegalegiannone.it ovvero telefonando al numero 0125-48557 (lunedì-venerdì, h. 9-13 e 15-19).

Lo Studio Legale Giannone da sempre ritiene la tutela della riservatezza dei propri Clienti una priorità e un requisito fondamentale per la garanzia effettiva dei loro diritti. Pertanto, non soltanto è impegnato a trattare di conseguenza le diverse pratiche, ricorrendo a tutti gli strumenti informatici necessari allo scopo, ma ha seguito e continua a seguire con attenzione l’evoluzione normativa e giurisprudenziale che, ormai da anni ma soprattutto negli ultimi tempi, interessa la delicata materia della privacy.

Al riguardo, è noto che il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il Regolamento UE n. 2016/679 (relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE – regolamento generale sulla protezione dei dati) testo normativo che, a partire dalla data indicata, è direttamente efficace – al pari di una legge nazionale – in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea, compresa quindi l’Italia.

Il Regolamento è dunque, ad oggi, il punto di riferimento della disciplina sulla protezione dei dati personali, che è stata riformata in profondità tanto nella regolamentazione di dettaglio quanto, a monte, nei principi informatori. Invero, l’ottica di base, alla quale si ispirano tutte le norme del testo, è oggi quella della accountability o, in italiano, “responsabilizzazione”, ossia l’attribuzione in capo al titolare del trattamento della responsabilità di adottare – e, laddove gli fosse richiesto, di dimostrare di aver adottato – le misure più appropriate ed efficaci, in riferimento alle diverse circostanze di fatto, per realizzare i principi di tutela dei dati.

Inoltre, in attuazione del Regolamento citato – che pure ha, come già menzionato, efficacia diretta nel nostro ordinamento – il legislatore italiano ha adottato il D.Lgs. n. 101 del 10 agosto 2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 settembre e vigente dal 19 settembre 2018.

Più nel dettaglio, il Decreto ha deciso di operare le necessarie riforme alla normativa nazionale non già abrogando il precedente D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 n. 196, c.d. codice della privacy, ma intervenendo direttamente sullo stesso e riformandolo in profondità, con rimandi chiari alla normativa europea.

Così, ai sensi del novellato art. 1 del codice, “Il trattamento dei dati personali avviene secondo le norme del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, di seguito ‘Regolamento’, e del presente codice, nel rispetto della dignità umana, dei diritti e delle libertà fondamentali della persona”.

Ad oggi, dunque, la disciplina in materia di protezione dei dati personali si presenta come particolarmente articolata, esistendo al riguardo almeno due fondamentali testi normativi che si integrano a vicenda, e dovendosi altresì considerare gli interventi del Garante.

L’assistenza da parte di esperti del tema si rende dunque sempre più importante per privati, professionisti ed aziende.

Ciò è peraltro confermato dall’introduzione, nel Regolamento, della nuova figura del Data Protection Officer (DPO), come soggetto che affianca il titolare ed il responsabile del trattamento nell’espletamento delle attività necessarie.

Come anticipato, lo Studio Legale Giannone è in grado di offrire consulenza ed assistenza sulla materia, grazie alla continuità di formazione e approfondimento da parte dei professionisti che ne fanno parte e di quelli con cui, in un’ottica di necessaria specializzazione e differenziazione delle competenze, lo Studio stesso collabora.

In questo modo, lo Studio può affrontare con rigore e professionalità le più diverse e specifiche esigenze di ogni Cliente, dalle necessità di tutela dei propri dati da parte dei privati, a consulenze mirate sulla struttura organizzativa in materia di privacy da adottare a livello aziendale, fino all’assistenza tramite la nomina di un DPO con competenze legali professionali, quantomai necessarie data la delicatezza degli argomenti trattati.

Si ricorda con l’occasione che lo Studio fornisce altresì consulenza e assistenza in due delicate materie la cui disciplina mostra diversi profili di contiguità con la regolamentazione in tema di protezione dei dati personali: quella della responsabilità amministrativa da reato delle società e degli enti (D.Lgs. n. 231/2001 s.m.i.) e quella dell’antiriciclaggio (D.Lgs. n. 231/2007).

Al riguardo, ove richiesto lo Studio potrà offrire un preventivo per una prima consulenza di base sulle materie indicate (protezione dei dati personali, responsabilità amministrativa da reato di società ed enti, antiriciclaggio), consulenza volta all’illustrazione della normativa di riferimento e all’indicazione degli obblighi che sussistono nella particolare situazione che il Cliente rappresenti.

Per maggiori informazioni, Vi invitiamo a consultare il nostro sito internet all’indirizzo www.studiolegalegiannone.it e/o a prendere contatti – anche per l’eventuale richiesta del preventivo sopra indicato – scrivendo all’indirizzo mail info@studiolegalegiannone.it ovvero telefonando al numero 0125.48557, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, dal lunedì al venerdì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *