Giorni decisivi per il piano di riforma fiscale atteso da mesi negli Stati Uniti – IUS GENTIUM by Salussolia & Associates


Il presente articolo contiene informazioni di carattere generale e non sostituisce in alcun modo l’assistenza di un avvocato. Per maggiori informazioni sul tema e sui servizi offerti dallo Studio Legale Giannone, Vi invitiamo a contattarci scrivendo a info@studiolegalegiannone.it o chiamando il numero 012548557.

Segnaliamo l’articolo dello Studio Salussolia & Associates di Miami, partner internazionale dello Studio Legale Giannone:
«Giovedì 2 Novembre 2017 i leader Repubblicani hanno formalmente presentato alla Camera dei Rappresentanti oltre 400 pagine di revisione del codice fiscale, con la quale si preannuncia un taglio fiscale significativo per le società e considerevoli risparmi anche per le famiglie di classe media, virando nella direzione a lungo auspicata dagli imprenditori.

I promotori della riforma confidano di tramutare il testo della proposta in legge entro la fine dell’anno, trasformando in realtà quella che si preannuncia essere la maggiore riforma fiscale dai tempi di Ronald Reagan.

Questi i punti più significativi del piano di riforma:

  1. Al centro della proposta vi è l’obiettivo di tagliare definitivamente e permanentemente il tasso d’imposta sulle società di capitali (Corporations) dal 35% al 20%;
  2. Per le persone fisiche, invece, il piano prevede tre classi di imposta (anzichè le sette che esistono attualemente), rispettivamente del 12% per i redditi compresi tra 24,000 e 90,000 dollari, 25% per i redditi fino a 250,000 dollari e 35% fino alla soglia di 1 milione per le coppie di coniugi e mezzo milione per gli individui. L’aliquota massima del 39.6 % sarà mantenuta per i redditi superiori a tali soglie;
  3. Di conseguenza, per Limited Liability Companies e Partnerships, comunemente definite entità pass-through per la previsione della tassazione in capo ai singoli soci, si applicherà quanto commentato al precedente punto 2 nel caso in cui i soci siano persone fisiche e quanto previsto al punto 1 per eventuali soci rappresentati da società di capitali;
  4. Previsto anche un incremento del 60% degli sgravi fiscali per chi ha figli e un raddoppio delle deduzioni per le famiglie (fino a 24,000 dollari per coppia e 12,000 per singolo);
  5. La tassa di successione sarà applicata solo su eredità superiori a 11 milioni, un valore doppio rispetto a quello attuale, per essere abolita definitivamente nel 2024.

Rinviata alla prossima settimana la discussione alla Commissione della Camera, che vaglierà attentamente aspetti economici e fiscali della proposta.

Sarà poi arduo compito del Senato redigere la versione definitiva da presentare ai deputati per l’approvazione finale. Approvazione che richiederà la sola maggioranza semplice dei deputati; in altre parole, se il fronte Repubblicano si mostrerà compatto nei confronti della proposta di legge, riceveremo presto nuove notizie da Washington.»

Articolo redatto da Cav. Piero Salussolia, Esq. e Dott.ssa Federica Magni: http://pspalaw.com/it/giorni-decisivi-per-il-piano-di-riforma-fiscale-atteso-da-mesi-negli-stati-uniti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *